Come spedire senza problemi l’olio di oliva

A cosa prestare attenzione prima di spedire l’olio

L’olio d’oliva, si sa, è un prodotto molto delicato, che necessita di una particolare attenzione. Questo prodotto pregiato, infatti, teme le temperature elevate e la luce, che ne possono alterare le caratteristiche chimiche ed organolettiche. Ecco perché, quando ci prepariamo per spedirlo è importantissimo scegliere dei contenitori adatti, specialmente ideati per questo scopo.

Ma oltre al contenitore, bisogna stare attenti all’imballaggio. Utilizzare un imballaggio non conforme può comportare diversi svantaggi. Innanzitutto, la perdita del prodotto stesso nel caso in cui si dovesse versare. In secondo luogo, cosa ancora più grave, se l’olio dovesse danneggiare il contenuto di altre spedizioni ci ritroveremmo a dover rimborsare il danno causato.

La buona notizia è che non è assolutamente complicato spedire l’olio senza correre rischi. Ci sono diversi spedizionieri che si occupano di questo e che possono effettuare tranquillamente spedizioni nazionali ed internazionali. Spedizionecomoda.it consente di spedire online praticamente ogni cosa, compreso alcuni prodotti alimentari come l’olio ed il vino. Vediamo come fare.

Come preparare la spedizione: recipienti ed imballaggio

Parlavamo dei recipienti adatti per l’olio. Questi possono essere di due tipi. Potremmo utilizzare le bottiglie in vetro o i contenitori in latta alimentare.

Nel primo caso parliamo di bottiglie con una capienza di 0,75 lt, e che devono essere tappate ermeticamente. Successivamente, ogni bottiglia deve essere inserita in una cantinetta di polistirolo. Questi contenitori appositi vengono venduti presso i negozi che si commerciano materiali da imballaggio. Il polistirolo, che protegge la bottiglia nella sua interezza, ha la funzione di attutire qualsiasi colpo improvviso e di mantenere la bottiglia isolata dal punto di vista termico. Non dovremo fare altro che inserire le cantinette in un cartone della giusta grandezza e sigillarlo con dello scotch. Avvolgiamo, se possibile, il cartone con dell’estensibile trasparente, che servirà come rinforzo strutturale.

Per quanto riguarda le lattine, anche in questo caso dovremo procurarci un cartone della grandezza giusta. Potremo utilizzare anche un cartone riciclato, ma troviamone uno che sia in buono stato, in grado di resistere alle sollecitazioni ed ai colpi improvvisi.

A questo punto dovremmo procurarci dei fogli di polistirolo dello spessore di 1 cm. Con un taglierino, ritagliamo il foglio del polistirolo in modo da ottenere uno strato che possa essere adagiato sulla base del cartone. Sul foglio di polistirolo appoggiamo le lattine e poi continuiamo a ritagliare i fogli di polistirolo in modo da inserirne tra le lattine stesse e tra queste e la superficie del cartone. Fatto ciò, non ci resta che inserire un ultimo foglio nella parte superiore, sulle lattine. Anche in questo caso, sigilliamo il cartone con dello scotch avendo premura che questo aderisca bene alla superficie ed utilizziamo la pellicola estensibile per rinforzare il cartone. Assicuriamoci che l’etichetta per la spedizione sia ben fissata e che non venga via durante il trasporto.

Tra le raccomandazioni che ci vengono fatte dai corrieri c’è quella di non preparare pacchi più pesanti di 30 kg. All’esterno del cartone, poi, non devono esserci etichette o codici a barre che potrebbero mandare in confusione il corriere.

Ora sappiamo tutto ciò che ci serve per spedire l’olio di oliva senza problemi!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *