Trasloco fai da te, conviene?

Uno dei primi dubbi che sorgono a chi deve traslocare è se effettuare un trasloco fai da te o se affidarsi ad una ditta specializzata. In realtà, prima di prendere una decisione così importante è opportuno fare una considerazione nello specifico: il trasloco fai da te è economico, ma allo stesso tempo anche molto impegnativo.

Di conseguenza, è l’opzione giusta a cui affidarsi se gli spostamenti dalla vecchia alla nuova casa sono minimi, come potrebbe essere tra le vie di una piccola città. In una metropoli come Roma invece, il discorso diventa già più impegnativo. Ecco perché, in questi casi, è meglio affidarsi ad un’impresa che si occupa di traslochi a Roma. Aziende come questa offrono servizi su misura in base alle tue necessità, con prezzi convenienti e vantaggiosi. 

Trasloco fai da te: Ne vale la pena?

Una buona percentuale delle persone che trasloca preferisce organizzare ed effettuare il trasloco in totale autonomia. Questa è un’idea da tenere presente solo se l’abitazione da liberare non è eccessivamente grande e se la nuova casa si trova nei paraggi. Molto spesso infatti, si cade nell’errore di partire dal presupposto che il trasloco fai da te sia economico. In realtà, ci sono almeno 5 fattori che incidono sul costo di un trasloco fai da te da non sottovalutare.:

  • Costo delle scatole (da 1 a 5 euro cada una)
  • Materiale per l’imballaggio (da 10 a 20 euro)
  • Corriere (da 20 a 50 euro per circa 30 chili)
  • Affitto del furgone senza autista (da 40 a 120 euro per 24h)
  • Affitto del furgone con autista (da 30 a 80 euro l’ora)

A fronte di queste spese appare abbastanza intuitivo che il trasloco fai da te ha senso se bisogna liberare una casa da 60m² e se la nuova abitazione non si trova a centinaia di chilometri da quella precedente. Parlando di praticità invece, il trasloco fai da te è abbastanza critico. Nella maggior parte dei casi infatti, tutti i familiari -talvolta anche gli amici- vengono coinvolti nel processo di imballaggio, smontaggio e trasporto, rendendo il trasloco un vero e proprio inferno per tutti.

Inoltre, non bisogna sottovalutare l’impegno fisico che richiede lo spostamento degli scatoloni. Questo problema si evidenzia soprattutto nelle grandi città, dove si trovano ancora appartamenti al quinto piano senza ascensore. Insomma, togliendo tutti questi “paletti”, il trasloco fai da te può rivelarsi un’opzione interessante. 

Nel caso in cui questi limiti siano reali e concreti invece, rivolgersi ad un’azienda specializzata è sicuramente l’opzione più economica e vantaggiosa a cui affidarsi. Difatti, ci sono numerosi vantaggi che contraddistinguono i servizi messi a disposizione da queste realtà. Il primo è sicuramente il preventivo, una stima di tutti i costi relativi al trasloco. Da qui sarà possibile sin da subito farsi un’idea di quanto sarà il prezzo finale richiesto. Un altro vantaggio delle ditte di traslochi è la variegata offerta dei servizi mettono a disposizione. In sostanza, si ha la possibilità di scegliere tra diverse opzioni:

  • Effettuare l’imballaggio e lo smontaggio dei mobili in autonomia, richiedendo solo il servizio di trasporto
  • Effettuare l’imballaggio autonomamente, richiedere lo smontaggio dei mobili ed il servizio di trasporto
  • Richiedere l’imballaggio degli scatoloni, lo smontaggio dei mobili ed il servizio di trasporto

In altre parole, in base alla cifra prestabilita da dedicare al trasloco, si può scegliere il servizio più idoneo alle proprie esigenze, avendo la consapevolezza che il lavoro verrà svolto con il massimo della cura e della precisione.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *