Reportage di una vacanza in Salento

Quello che ci aspetta in una vacanza in Salento

Tra le destinazioni turistiche perfette per le vacanze estive troviamo senza dubbio il Salento. Una terra ricca di fascino, conosciuta soprattutto per la bellezza delle sue spiagge, ma anche per le sue ricchezze storiche e culturali, o per le riserve naturali marine che rendono questo territorio meta ambita per le vacanze durante tutto l’anno.

In questo reportage vi racconteremo quello che ci è piaciuto di più della nostra vacanza in Salento.

Salento ionico

Abbiamo iniziato il nostro viaggio dal parco naturale di Porto Selvaggio, a Nardò una vasta area di macchia mediterranea che cresce a ridosso della scogliera. Il parco si estende per circa 7 km sulla costa. Dopo una gradevole percorso di trekking al riparo della pineta siamo giunti alla spiaggia di Porto Selvaggio, a nostro avviso una delle più belle del Salento. Una piccola baia circondata dalla scogliera, con una piscina naturale di acqua dolce e particolarmente fredda a causa delle sorgenti provenienti dal sottosuolo. Un vero angolo di paradiso!

Lasciata la baia abbiamo proseguito il percorso a piedi fino a raggiungere la Torre dell’Alto, una costruzione difensiva risalente al 1500 dalla quale possiamo godere di un panorama molto suggestivo su tutto il parco e sulla costa fino a Gallipoli.

A pochi chilometri dal parco troviamo Santa Maria al Bagno, una piccola bomboniera con una spiaggetta che si distingue per la sabbia bianca e l’acqua color turchese chiaro. Ci siamo goduti un buon caffè accompagnato dal mitico pasticciotto leccese.

Tappa obbligata è Gallipoli, la vera regina del versante ionico. La spiaggia che ci è piaciuta di più e baia verde, denominata così per i riflessi particolari che prende l’acqua in alcuni momenti della giornata.

La sera abbiamo visitata il centro storico di Gallipoli, uno dei più belli del Salento assieme a quelli di Lecce ed Otranto. Suggeriamo di mangiare il pesce ed i frutti di mare dalle pescherie del porto, accompagnati da un bicchiere di prosecco fesco.

Come si evince, programmare una vacanza in questa terra è semplice quanto affascinante; infatti, sono tanti i luoghi e le i borghi da scoprire e in cui è facile alloggiare. Proprio a questo scopo è importante valutare le offerte di operatori turistici del posto, ben radicati sul territorio.

Piattaforme e agenzie come Sansinae Viaggi hanno una conoscenza approfondita delle zone turistiche e dispongono di un catalogo di soluzioni d’affitto molto ampio.

Sagre ed eventi

Le sagre di Paese sono state tra i momenti più piacevoli della nostra vacanza. Ci è piaciuta molto quella del pesce a Porto Cesareo.

Una delle serate più belle e coinvolgenti l’abbiamo vissuta alla notte della Taranta. Questa festa musicale si tiene principalmente nei borghi cittadini più caratteristici.

A noi è capitato di assistervi a Lecce, in un quartiere un po’ defilato della città. Anche chi non è un fan sfegatato della musica popolare non può rimanere indifferente al ritmo incalzante della pizzica salentina interpretata dal vivo!

Arte e Storia

Visitare Lecce di sera è un’esperienza obbligatoria per chiunque viene in vacanza in Salento. Il barocco leccese rende la città un vero e proprio museo all’aperto. Un giorno abbiamo avuto la fortuna di poter ammirare gli interni dei cortili dei palazzi nobiliari che si trovano nel centro cittadino, durante l’evento conosciuto come “Giardini aperti”.

Altri centri di interesse architettonico che ci hanno lasciato senza parole sono Nardò, Otranto, Specchia, Alessano

Non ci resta che augurare anche a voi buone vacanze alla scoperta dei mille tesori del Salento!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *