Calcio: il nuovo allenatore della squadra di calcio Spal è Daniele De Rossi 

Qualche giorno fa, il presidente Joe Tacopina, ha dichiarato che sarebbe arrivato il nuovo tecnico della Spal Daniele De Rossi. Secondo il presidente, questa è una svolta che porterà dei cambiamenti perchè ha molta fiducia nell’ex calciatore, ma vediamo insieme la presentazione dello stesso Daniele De Rossi al suo arrivo alla Spal. Queste partite si possono seguire anche tramite le agenzie sportive che ti consiglieranno sui pronostici, le statistiche, le quote e le migliori strategie offerte dai bookmakers, dove per maggiori informazioni clicca qui per ottenere premi e promozioni.

Joe Tacopina e la scelta per Daniele De Rossi

Il presidente Joe Tacopina, è riuscito a convincere Daniele De Rossi a dirigere la Spal. Infatti qualche giorno fa, dalle sue parole il presidente ha dichiarato: ” Daniele De Rossi può portarci ad alti livelli e il mio obiettivo è di portare la squadra della Spal molto più in alto e sono sicuro che ho fatto la scelta giusta”. Fatto sta che Joe Tacopina ce l’ha fatta, ed infatti il nuovo tecnico dei ferraresi in conferenza stampa ha già parlato per presentare il suo arrivo alla Spa l. L’accordo di contratto con Daniele De Rossi è di due anni, tra i due c’è sempre stata una grande amicizia da tempo, ed il presidente, non appena Daniele De Rossi ha concluso il corso di allenatore, non ha esitato a convocare per seguire la squadra della Spal. Per una coppia che si vuol fare una vacanza a Londra, in questo link, ci sono tutti i consigli utili che ti danno la dritta giusta per sapere i luoghi più romantici da esplorare o dove andare come cinema, fare delle crociere, visitare parchi, e molto altro ancora.

Chi è Daniele De Rossi?

Ma chi è Daniele De Rossi? Della classe 1983, inizia la sua carriera nel settore giovanile dell’A.S. di Roma e negli anni del 200,  fa il suo esordio con i giallorossi nella partita contro l’Anderlecht nella Champions League. IIn tutto l’ex calciatore, ha totalizzato 616 presenze, di cui 464 in Serie A, 59 in Coppa Italia, 65 in Champions League e 34 in Europa League, che lo portano ad essere il secondo calciatore con più presenze nell’A.S. Roma dopo Francesco Totti. Daniele De Rossi, ha conquistato, inoltre, due Coppe Italia ed una Supercoppa e prima di ritirarsi dal mondo del calcio indossa la maglia del Boca Juniors con cui realizza un gol alla Bombonera di Buenos Aires nella partita di Coppa Argentina contro l’Almagro. Ma l’ex calciatore, è stato anche con la Nazionale Italiana, ma la sua ultima partita fu quella contro la Svezia dopo ben 117 presenze. Una volta chiusa la sua carriera da calciatore, Daniele De Rossi entra a far parte dello staff del Commissario Tecnico della Nazionale Roberto Mancini, dove lo scorso anno a Wembley innalza il trofeo di Campione d’Europa.

Daniele De Rossi alla Spal

Ma torniamo al presidente Joe Tacopina che ha convocato Daniele De Rossi per inserirlo come nuovo allenatore per la squadra della Spal. In effetti, riprendendo il punto di prima, il presidente è riuscito in seguito a convincerlo, tanto che poi lo stesso ex calciatore si è presentato. E nell’intervista, Daniele De Rossi, commenta così: ” Se sono qui, è grazie al presidente Joe Tacopina che ha fiducia in me, e sono stato accolto con molta umanità qui a Ferrara.  Anche se sono stato 30 anni nel mondo del calcio, ero anche un po’ spaventato, o meglio curioso, nell’entrare con una nuova veste. Nonostante tutto, Joe Tacopina mi ha parlato con la proposta di essere il suo allenatore e questo è sempre stato un suo pensiero che spero un giorno d saper ripagare”- sottolinea Daniele De Rossi.

30 anni di battaglia in campo

In seguito, sempre nell’intervista dove si presenta l’ex calciatore, continua a dichiarare ancora: ” Sicuramente la gente parla di me come un buon futuro allenatore, ma la possibilità me l’ha data la Spal e adesso in panchina dovrò mettere le scarpe da ginnastica come una volta. Adesso da parte mia ci sarà comunque serietà, intensità e se c’è qualcuno che negli allenamento non mi darà  quel che cerco non chiuderò un occhio. Ci vuole molto rispetto del nostro lavoro, perché va fatto bene e dà tanta gioia, ricchezza e soprattutto molto coraggio, specie nel momento in cui gioca in campo quando che quando serve bisogna anche aiutare un compagno. Dunque tutti insieme dobbiamo tirare fuori qualcosa che poi frutta in meglio, sicuramente sarà anche fondamentale per la mia carriera questo percorso, ma entrare in una squadra costruita da un altro tecnico è formativo, quindi, un bravo allenatore deve anche saper far viaggiare al massimo i propri cavalli”.

Su Roberto Mancini

Inoltre, Daniele De Rossi, dice qualcosa anche su Roberto Mancini dove commenta: ” Detto questo, credo che comunque un pò tutti si devono saper guadagnare anche il posto. Spero di riuscire a trasmettere a questi calciatori quella fase combattiva che avevo io. Ho ricevuto tantissimi messaggi e prima o poi risponderò a tutti, anche Roberto Mancini mi ha scritto, infatti, con lui ho vissuto proprio dei momenti indimenticabili, è un grande e ho preso molti esempi da lui. Nello stesso tempo però sarebbe bello tornare nello stadio dove giocavo come tecnico!”. Dopo aver parlato di Roberto Mancini, Daniele De Rossi dice qualcosa anche di Pepito: ” Ammetto che già c’è l’idea che la Spal possa riprendere Pepito Rossi, tuttavia ho potuto conoscere il suo aspetto umano, ma siccome c’è in mezzo il mercato, non vorrei adesso parlare di questo, lui è uno dei più forti e lo abbraccerei volentieri”- conclude nell’intervista Daniele De Rossi.

Le parole del presidente Joe Tacopina

Dopo che Daniele De Rossi si è presentato e ha concluso la sua dichiarazione, anche il presidente della Spal, Joe Tacopina afferma: ” Giuseppe ritornerà nella squadra della Spal solo quando sarà nelle condizioni giuste di tornare e comunque questo lo deciderà l’allenatore Daniele. Mi fido di lui, poichè è anche una leggenda del mondo del calcio, una persona umile e soprattutto molto rispettata. Nonostante tutto, c’è da dire che il suo carattere lo ha sempre mostrato in campo da gioco, è un leader nato, un predestinato ed è quella persona più adatta a noi soprattutto in questo momento molto difficoltoso. Sono molto orgoglioso di averlo qui come allenatore della Spal, e nello stesso tempo sono felice perchè lui sono sicuro che saprà portare la squadra ad alti livelli. Ed è proprio questo quello che io vorrei, il mio obiettivo che spero di riuscire a portare a termine”- conclude il presidente Joe Tacopina.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *